Stabilimento Zona Artigianale P.I.P. 09010 MUSEI (CI) +39 0781.72123

Gnocchidi patate freschi


Come si sa, la patata, importata dagli Spagnoli dal nuovo mondo dopo la scoperta di Cristoforo Colombo, si diffuse rapidamente in diversi paesi europei, ma tardò ad essere accettata dai Sardi. In epoca napoleonica, il vescovo di Nuoro, monsignor Cravero, fu costretto a diffondere una sua lettera pastorale per indurre gli abitanti dei villaggi barbaricini a coltivare i tuberi della solanacea… In seguito anche questo utile e prezioso ortaggio entrò nella cucina isolana.

MODALITA’ DI CONSERVAZIONE
In frigo tra 0° e 4°C

SPECIFICHE ORGANOLETTICHE
Aspetto: palline semiovali con un taglio sulla parte piena e ondulate sulla parte curva, di forma leggermente irregolare.
Colore della pasta: giallo paglierino
Odore/gusto: tipico (assenza di sapori estranei)
Consistenza: leggermente elastica, non gommosa alla masticazione.

MODALITA’ DI COTTURA
Cuocere in acqua bollente e salata per 4-5 minuti.

INGREDIENTI
Acqua, miscelato per gnocchi di patate (patate disidratate (65% minimo sul totale), farina di frumento 00, amido di mais, fecola di patate, sale, spezie). Emulsionante E471(mono-digliceridi degli acidi grassi), stabilizzante: E450i (pirofosfato di sodio), antiossidante: E304 (palmitato di ascorbile), correttore di acidità: E330 (acido citrico), conservante: E223 (metabisolfito di sodio).